Premio Letterario al Romanzo Storico "A. Manzoni"

ACEL Service a fianco degli organizzatori.

Unknown Unknown 2

 

Sono stati scelti i finalisti della tredicesima edizione del Premio Letterario Manzoni – Città di Lecco al Romanzo Storico. I romanzi selezionati sono “Stirpe selvaggia” di Eraldo Baldini (Einaudi), “Teorema dell’incompletezza” di Valerio Callieri (Feltrinelli) e “La malinconia dei Crusich” (Bompiani) di  Gianfranco Calligarich. A esaminare le diverse candidature e a votare la terna finalista è stata la Giuria Tecnica, composta da Ermanno Paccagnini (presidente), Alberto Cadioli, Gian Luigi Daccò, Gianmarco Gaspari, Luigi Mascheroni, Stefano Motta, Mauro Novelli, Giovanna Rosa.
Le tre opere passeranno ora al vaglio della Giuria popolare, composta per il secondo anno da 100 persone. La premiazione, con la proclamazione del vincitore, si svolgerà sabato 28 ottobre presso la Casa dell’Economia di Lecco.
La presentazione dei finalisti del Premio Manzoni Romanzo Storico 2017 si è tenuta giovedì 29 giugno nella sede di Confcommercio Lecco. Dopo i saluti del presidente di Confcommercio Lecco, Antonio Peccati, ha preso la parola il presidente di 50&Più Lecco Eugenio Milani che ha presentato l’edizione 2017. Sono poi intervenuti l’assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza, il presidente di Acel Service Giovanni Priore, i membri della Giuria Tecnica Daccò e Motta e il coordinatore del Premio Manzoni Vittorio Colombo.
“È con grande piacere che, anche quest’anno, confermando una tradizione consolidata, ACEL Service è partner di Confcommercio 50&Più nel Premio al romanzo storico “Alessandro Manzoni”. - ha affermato nell’occasione il presidente di ACEL Service, Giovanni Priore - Un evento che è andato via via crescendo di importanza e prestigio tra gli addetti ai lavori, oltre che di seguito tra i lettori, soprattutto a seguito della scelta di dar vita ad una vera e propria giuria popolare resa possibile dalla collaborazione con il quotidiano “La Provincia di Lecco””.
“Tale evento riveste per noi un doppio importante significato. In primo luogo contribuisce a riconfermare la centralità della figura e dell’opera di Alessandro Manzoni, che rappresenta una vera e propria “icona” culturale e turistica per la nostra Città e il nostro territorio. In secondo luogo ne attualizza il messaggio e la portata, sottolineando il valore di un genere, il romanzo storico, che sposa fino in fondo la modalità contemporanea dello “storytelling”, tornata così d’attualità nell’epoca dei “social network”, coniugando realtà e immaginazione” ha affermato Priore.
“Il legame con il territorio in cui operiamo, come ACEL Service, è uno dei cardini della nostra attività. Valorizzarne le proposte di eccellenza e che contribuiscono a promuoverlo è una delle componenti della nostra mission. In fondo, con Manzoni, possiamo dire che la vera storia è quella della gente comune, che quotidianamente vive e lavora e che è il vero motore di una comunità. Quella stessa gente comune che in questi anni ha permesso ad ACEL Service di crescere e radicarsi nel territorio, divenendone uno degli attori principali” ha concluso Priore.

È stato siglato nelle scorse settimane un importante accordo commerciale tra ACEL Service e la Federazione Italiana Scuole Materne (FISM) della provincia di Lecco